Il Nepente di Oliena

Nel 1909 l’editore Enrico Voghera di Roma pubblicò il volume “Osteria: guida spirituale delle osterie italiane da Verona a Capri” dello scrittore e esperto enologo tedesco Hans Barth.
Il libro, con prefazione di Gabriele D’Annunzio, dava indicazioni su tutti i luoghi da visitare nella penisola alla ricerca di vini e sapori. Ebbe un notevole successo e nel corso degli anni è stato più volte ristampato, sino a qualche recentissima edizione.
La copia in mio possesso, stampata dall’editore Filippi di Venezia nel 1972, è arricchita dalla riproduzione di alcune antiche stampe del Museo Correr di Venezia.
Ma il volume ebbe grande fama in Italia soprattutto per la prefazione di D’Annunzio che, pur dichiarandosi astemio, “acquatile” si definisce lui, accenna al viaggio fatto in gioventù in Sardegna con Scarfoglio e Pascarella, quando fu testimone di una sbronza memorabile di Pascarella. L’aneddoto è lo spunto per D’Annunzio per rimproverare Barth sul fatto che non parla, nel suo libro, dei vini di Sardegna: “Non conoscete il Nepente di Oliena neppure per fama? Ahi lasso! Io son certo che, se ne beveste un sorso, non vorreste mai più partirvi dall’ombra delle candide rupi, e scegliereste per vostro eremo una di quelle cellette scarpellate nel macigno che i sardi chiamano Domos de janas, per quivi spugnosamente vivere in estasi fra caratello e quarteruolo. Io non lo conosco se non all’odore; e l’odore, indicibile, bastò a inebriarmi a te consacro, vino insulare, il mio corpo e il mio spirito…Possa tu senza tregua fluire dal quarterolo alla coppa e dalla coppa al gorgozzule. Possa io fino all´ultimo respiro rallegrarmi dell´odore tuo, e del tuo colore avere il mio naso sempre vermiglio…”

Comunque, chi vuole saperne di più del viaggio di D’Annunzio in Sardegna può attingere al libro di Francesca Mulas “La serenità dell’interlunio. D’Annunzio, Scarfoglio e Pascarella in Sardegna”, pubblicato dalla casa editrice Documenta nel 2009.

E, visto che oggi è il compleanno di Maurizio, chi a Firenze volesse far conoscenza con il Nepente, può andare da Maurizio e Gilda che all’Enotria saranno ben lieti di farvi gustare ottimi vini e squisito mangiare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...