J.B.Barla: un viaggiatore in Sardegna 170 anni fa

Quando nel 1841 Jean Baptiste Barla (1817 – 1896) giunse in Sardegna, aveva 24 anni. Arrivò nell’isola invitato dalla sorella Luigia, moglie del capitano dei Granatieri di Piemonte Bruno Boglione, allora di stanza a Cagliari.
170 anni fa, dunque, un giovane nizzardo si aggirava per la Sardegna, armato di taccuini e pennelli, pronto a cogliere aspetti e dettagli della vita di tutti i giorni nell’isola, ma anche pronto a coltivare la sua passione per le scienze naturali e la botanica. Jean Baptiste Barla, infatti, passato alla storia come naturalista, botanico e soprattutto micologo, diede notevole impulso alle scienze botaniche e la sua opera fu fondamentale per l’istituzione del Museo di Scienze Naturali di Nizza, sua città natale.
Di lui rimangono tantissime osservazioni botaniche e numerose pubblicazioni, sempre corredate da splendide tavole a colori, il più delle volte realizzate da lui stesso. Come risulta dalle carte del Museo di Nizza, molte di queste annotazioni riguardano anche vegetali raccolti durante la sua escursione sarda.

Barla, in occasione del suo viaggio in Sardegna, tra l’altro, ebbe modo di mettere a frutto le sue notevoli capacità artistiche, e di quel soggiorno, infatti, rimangono alcuni album di disegni relativi a costumi e vedute dell’isola.
Due di questi album, di proprietà di un collezionista, per complessive 119 illustrazioni, sono stati esposti nell’aprile 2010 a Cagliari.
Un terzo album, di mia proprietà, contiene circa 80 tra acquerelli e disegni.

Si tratta in massima parte di costumi isolani, ma vi sono anche vedute di Cagliari, di Alghero, di Villanova Monteleone, di Thiesi, alcune scene di vita (caccia al cinghiale, veglia funebre, ecc.) e alcune tavole dedicate ai nuraghi, con descrizioni storiche e archeologiche.

Dai dipinti di Barla emerge una visione della Sardegna quasi da “reporter”, con una attenzione profonda all’abbigliamento, agli usi e ai costumi locali. Sono tavole sempre molto particolareggiate, tipiche di chi, abituato a descrivere i dettagli minimi delle piante e dei fiori, applica la stessa tecnicha alle figure di persone e ai paesaggi.

Una documentazione inedita e importante, che permette di dare corpo e immagini a tutta la letteratura di viaggio dell’800 in Sardegna, a partire dal Viaggio di AlbertoLa Marmora, splendido nelle descrizioni, ma del tutto carente per la parte iconografica.

Annunci

23 risposte a “J.B.Barla: un viaggiatore in Sardegna 170 anni fa

  1. Buongiorno gradirei sapere chi scrive l’articolo grazie Dante Crobu

    • Carissimo Crobu, tutti gli articoli che trovi scritti nel mio blog, sono scritti da me. Se ricordi ci siamo parlati telefonicamente (tramite Giuseppe Bande) e ci siamo conosciuti a Sassari in occasione della mostra su Nivola curata da Giuliana Altea.
      Saluti cordiali
      Angelino Mereu

  2. brunone boglione

    mi chiamo bruno boglione e sono l’ultimo discendente dei barla.abito a
    firenze e mi piacerebbe sapere dove e’ il nuovo museo a nizza.
    il mio numero di telefono e’331 9400648 oppure mi dia il suo e la richiamero’.spero capisca che non racconto balle.graziei

  3. matteo atzeni

    salve… potrei sapere se gli acquerelli di sua proprietà sono stati pubblicati? la ringrazio. Matteo Atzeni

    • Gent.mo Atzeni,
      grazie per l’attenzione dedicata al mio blog.
      Non mi risulta che gli acquerelli e i disegni di Barla in mio possesso siano mai stati pubblicati, anche se alcuni dei costumi sono molto simili a stampe pubblicate ai primi dell’800. E’ probabile che Barla abbia attinto a pubblicazioni esistenti, Sicuramente sono originali e mai pubblicate le vedute e i paesaggi.
      Saluti
      Angelino Mereu

  4. brunone boglione

    gent.mo sig.Mereu.
    saro’ a Nizza dal 23 al 30 giugno e vedro’ di informarmi se e quando il Museo verra’ aperto:La terro’ informato
    saluti.Brunone Boglione

  5. Riu Baldassarre

    Gent.mo sig. Mereu
    Vorrei sapere se ha pubblicato le vedute e i paesaggi degli acquerelli in
    suo possesso. Oltre ai disegni è in possesso di appunti? Sono residente a Villanova Monteleone e sarei interessato alla visione delle stampe del mio paese. E’ possibile?
    saluti. Baldassarre Riu ( 3404191181)

    • Gentile Sig. Riu, grazie per l’attenzione dedicata al mio blog.
      I disegni e acquerelli di Barla in mio possesso sono inediti.
      Per quanto riguarda Villanova Monteleone, la raccolta contiene 2 disegni a matita, con due vedute panoramiche del paese visto da due punti diversi. Sui disegni ci sono brevi annotazioni. I disegni sono visibili nel filmato che ho inserito su youtube (http://www.youtube.com/watch?v=SJydQF1gsy8&feature=fvsr) che contiene tutti i lavori di Barla presenti nell’album in mio possesso.
      Cordiali Saluti
      Angelino

      • Riu Baldassarre

        Grazie per la risposta.
        Avevo già visto il filmato e notato le scritte che, purtroppo a causa della qualità, non risultano perfettamente leggibili. Potrei averne una copia dell’immagine in formato jpeg? Ha previsto una pubblicazione dei disegni a breve? La ringrazio e le formulo i miei complimenti per l’eccellente sito e per i documenti che ha messo a disposizione.
        Saluti
        Baldassarre

    • Le due vedute di Villanova sono al minuto 3.36 e 3.39 del filmato

  6. Associazione culturale ETNOS

    Gent.mo dott. Mereu,
    la nostra Associazione culturale ha da tempo avviato un’intensa attività di ricerca in merito all’abbigliamento tradizionale di Porto Torres. Recentemente abbiamo presentato al Redentore e all’amministrazione comunale tre nuove fogge, risalenti ad un periodo compreso tra la fine dell’Ottocento e gli inizi del Novecento, ricostruite sulla base di fonti iconografiche (una di queste, inedita) e orali (La Nuova Sardegna, 17 settembre 2013). Volevamo sapere se all’interno della sua splendida collezione, della quale abbiamo potuto ammirare gli esemplari inseriti su youtube, vi fosse qualcosa di pertinente alla nostra città oppure se fosse a conoscenza di raffigurazioni relative a Porto Torres eseguite dal Barla o da altri autori poco conosciuti dal grande pubblico.
    RingraziandoLa in anticipo per la cortesia e rinnovandoLe i nostri complimenti per la preziosa documentazione da Lei raccolta
    porgiamo i nostri più distinti saluti

    Associazione culturale ETNOS
    Gruppo Folk e minifolk ‘Li Bainzini’ – Porto Torres
    associazioneetnos@hotmail.com
    facebook: GruppofolkLi Bainzini Etnos

    • Grazie per l’attenzione e per i complimenti. Ho controllato tra i miei acquerelli, ma, purtroppo, non c’è niente che riguardi Porto Torres. Mi risulta che gli altri acquerelli inediti di Barla siano in possesso dell’antiquario Dante Crobu a Oristano (dovrebbe essere reperibile a questo indirizzo: crobu.crobu@tiscali.it).
      Provate a contattarlo e … buona fortuna!!
      Angelino Mereu

  7. gent.mo dottor mereu
    mi piacerebbe sapere se tra le stampe degli antichi abiti tradizionali ne esiste qualcuna dedicata al paese di SAMASSI IN CAMPIDANO DI CAGLIARI,
    Grazie per la sua attenzione
    3475292543
    Dina

    • Grazie a Lei per l’attenzione dedicata al mio blog. Purtroppo, però, tra le immagini in mio possesso non c’è nulla che riguardi Samassi.
      Cordiali Saluti
      Angelino Mereu

  8. Candida Daniele

    Gent.mo dott. Mereu
    piacerebbe anche a noi gruppo folk E.V. Melis di Guamaggiore, sapere se tra le sue stampe degli antichi abiti tradizionali c’è qualcuna dedicata a Guamaggiore.
    Grazie per la sua cortese attenzione
    distinti saluti
    Candida Daniele

    • Mi spiace, ma tra gli acquerelli di Barla e tra le altre immagini in mio possesso, non c’è nulla che riguardi Guamaggiore.
      Cordiali Saluti
      Angelino

      • Candida Daniele

        Grazie a nome del gruppo folk E.V.Melis per il tempo che ci ha dedicato

  9. Antonello Scanu

    Gentilissimo Signor Mereu, è possibile che tra i documenti in suo possesso ci sia materiale utile ad una ricerca su Cuglieri e Santa Caterina di Pittinuri? O anche Scano Montiferro, Santulussurgiu, Sennariolo…..

  10. Buongiorno signor Angelino, da qualche tempo girano degli acquerelli attribuiti al Barla, dipinti mai visti, nemmeno in quelli da lei pubblicati, dove posso mandarle alcune immagini per capire se “é la stessa mano”?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...